Total Interaction: visualizzazione non banale di dati complessi

0af94809afd9e09606ef6422d240a11a.jpg

f2b541c63a13e922754ec75d2e169bcd.jpg

L’esperto in scienze dell’IT Magnus Rembold ed il designer Jürgen Spaeth, entrambi del pluripremiato (quanto sconosciuto ai più) Projekttriangle Design Studio, hanno curato le illustrazioni per un testo interessantissimo sull’interazione nell’ambito della comunicazione uomo-macchina attraverso la visual graphic.

 
 
Total Interaction: Theory and Practice of a New Paradigm for the Design Disciplines – questo il titolo del libro coordinato dal prof. dr. Gerhard M. Buurman (Head of Interaction-design alla HGKZ – Hochschule für Gestaltung und Kunst – di Zurigo) e dall’Interaction Design Institute di Zurigo per i tipi di Birkhauser – affronta il tema dell’interattività dal punto di vista del concept-designer, approfondendo il tema della trasmissibilità e della accessibilità di dati complessi in forma di grafiche visualmente intuitive prodotte attraverso i nuovi media.
 
L’approccio farebbe ben sperare in successivi e proficui sviluppi dell’uso della grafica visuale per esprimere concetti spaziali difficilmente gestibili in un semplice testo o relazione tecnica, che di solito accompagnano ogni progetto architettonico.
 
78d6652e9d1cc3bff21d8f33d3f56b43.jpg

Già da tempo, comunque, qualche avveduto progettista sta utilizzando lo strumento innovativo del diagramma grafico a corredo (spesso a lustro) della propria idea progettuale: esempi dei risultati di questa stimolante disciplina possono essere ammirati nei (furbissimi e molto tipografici) schemi-diagrammi da tempo utilizzati da OMA-Rem Koolhaas per rendere visibili i meccanismi distributivi e di senso presenti nei loro complessi organismi architettonici (sopra, i diagrammi per la Seattle Public Library).
 
Sebbene, a nostro avviso, il rischio di questa rappresentazione (ma questo avviene anche per gli “schizzi di studio”) si paventa nel suo utilizzo ai fini di una giustificazione a posteriori della propria idea progettuale, magari nata in altre, più “poetiche” e meno scientifiche, maniere.
 
In basso, diagramma di “The Battery”, Copenhagen, progetto dello studio BIG. 
 
9796218bedc84ef3bc767d41d8955e98.jpg

 

 
 
 
 
 
 
 
 


Total Interaction: visualizzazione non banale di dati complessiultima modifica: 2008-02-28T16:25:00+01:00da spacelab.1
Reposta per primo quest’articolo