Auto che scompaiono: The Ghost of The Ghost Parking Lot

Ghost Parking Lot, Hamden, Connecticut. Vista lungo la Dixwell Avenue, 1978 Nel 1978, in un anonimo parcheggio presso lo shopping center “Hamden Plaza” ad Hamden (Connecticut), venne realizzata un’opera affascinante e unica nel suo genere: il Ghost Parking Lot, ad opera dei SITE di James Wines. Si tratta di un esempio di opera d’arte “site-specific” (integrata nel luogo in cui … Continua a leggere

Bigness – 2

(image courtesy: ©Iwan Baan) A proposito di Bigness, in questi mesi è stato messo a segno da BIG un ulteriore esempio di come ottime premesse conducano ad esiti ben all’altezza delle aspettative: lo splendido Danish Pavilion all’interno dell’Expo Internazionale di Shanghai 2010, aperto al pubblico e visitabile da qualche settimana, firmato da BIG insieme con 2+1 e Arup Shanghai (a … Continua a leggere

And the winner is…

SANAA ha vinto il Pritzker Prize 2010. Katzuo Sejima e Ryue Nishizawa hanno battuto al foto-finish il favorito (già nella scorsa edizione) Steven Holl, costretto a rimettersi in fila per l’anno prossimo. Credo possa stare tranquillo, prima o poi arriverà il suo turno. Il premio verrà consegnato durante una cerimonia formale ad Ellis Island (NY) il prossimo 17 maggio. Tra … Continua a leggere

Starchitects Vs Star-anthropologists

Marc Augé (courtesy “Le Monde”) Ecco il testo in inglese della mia nota (1) sul saggio ‘L’Architecture Globale’ di Marc Augé, apparsa su questo blog qualche settimana fa. Grazie mille ad Ersela Kripa di Agency (NY) per la revisione della mia traduzione. On 18 October 2009 “Le Monde” published L’Architecture Globale (2), a short essay by Marc Augé. The French … Continua a leggere

Marc Augé e “L’Architecture Globale”

E’ stata pubblicata nei giorni scorsi nello stimolante blog “Wilfing Architettura” di Salvatore D’Agostino la traduzione italiana, apparsa su “Internazionale” n. 821 (pp. 84-85), del breve saggio di Marc Augé “L’architecture globale”, pubblicato da Le Monde lo scorso 18 ottobre. L’antropologo francese, grande osservatore della “surmodernité” e spesso preso a prestito teorico per ulteriori divagazioni di architetti ed urbanisti, si … Continua a leggere