Il design in movimento: Roaming Rome

Abbiamo il piacere di divulgare il bando di un interessantissimo concorso di design, che ci è stato segnalato dall’amica Antonia Marmo di SignDesign, curatrice del magazine online “Living Roome“. Il tema è stimolante: una riflessione progettuale sul design in movimento. Il concorso è promosso dal magazine LivingRoome in collaborazione con Messe Frankfurt Italia, con il patrocinio del Comune di Roma … Continua a leggere

Marloes Ten Bhoemer: in her shoes

Carbonfibreshoe #1Materials: Carbon fibre (courtesy: Marloes ten Bhömer) Couture/design/sculpture in-between Marloes ten Bhömer, in una fase della moda internazionale assai cauta e conservatrice (per lo meno delle rendite di posizione delle maison), continua a disegnare scarpe come ha sempre fatto, in modo innovativo e provocatorio. Il suo lavoro continua a fondere ricerca artistica e di processo tecnologico, spostando ogni volta … Continua a leggere

Questione di punti di vista: Axel Peemoeller

Axel Peemöller, classe 1976, formazione in graphic design a Düsseldorf, Hamburg (dove attualmente risiede) e Melbourne (Australia), ha lavorato  come freelance, art director, senior designer per studi di design e clienti un po’ in tutto il mondo. Cosmopolita, eclettico e anche surfista, ha progettato nel corso degli anni, come lui stesso afferma, “way-finding systems, books, brochures, magazines, annuals, icons, typefaces, … Continua a leggere

Hector Serrano e il redesign dell’oggetto comune

  Può essere riprogettato un tovagliolo di carta usa e getta? Hector Serrano (product-designer e non solo con sede a Londra) è convinto di sì, e firma per Worldwide “Napkins”, una furbissima reinterpretazione di un oggetto quotidiano, reso straordinario da una semplice stampa.   Lo stesso Hector Serrano qualche tempo fa ridisegnava il souvenir rendendolo assai meno kitsch con “Reduced … Continua a leggere

La strana piega presa dal Design: Canape

Sono stato sempre attratto da questi pezzi al confine tra performance artistica e funzione reale. “Canape” by Lila Jang, uno strano sofa che sembra volersi arrampicare sulla parete laterale, è un’opera in mostra al collettivo “il était une fois“, un’iniziativa che rientra nel sistema espositivo diffuso denominato Parcours Saint Germain , con opere in mostra in diverse locations nei pressi … Continua a leggere

Working Empire

Interessantissimo portfolio di Patrick Corrigan, liofilizzato in un progetto dal nome in codice Working Empire. Grande e lucida abilità nel tracciare inedite traiettorie nel graphic design. Da non perdere. Sopra e in basso: BurnDownTheWeb – Visual studies    

Love Chemistry: Periodic Rings

Assolutamente strepitosi i “Periodic Rings” di ITSNONAME, lo studio dei designers di Brooklin Joe Johnson and Jeanju Choi-Johnson, partners nel lavoro e marito e moglie nella vita. I “Periodic Rings” sono anelli in argento, oro o platino realizzati in modo da mostrare sigla e posizione, nella tavola periodica degli elementi, dei materiali di cui sono composti. Forma come pura espressione … Continua a leggere

Total Interaction: visualizzazione non banale di dati complessi

L’esperto in scienze dell’IT Magnus Rembold ed il designer Jürgen Spaeth, entrambi del pluripremiato (quanto sconosciuto ai più) Projekttriangle Design Studio, hanno curato le illustrazioni per un testo interessantissimo sull’interazione nell’ambito della comunicazione uomo-macchina attraverso la visual graphic.     Total Interaction: Theory and Practice of a New Paradigm for the Design Disciplines – questo il titolo del libro coordinato … Continua a leggere

Transit mailbox

  “Transit” (Design: Stephen Hugo-Seinader per Centrifuge) è una cassetta postale singolarissima come concetto e proporzioni. Alluminio piegato verniciato a polvere e base in poliuretano ad alta densità sono impiegati con asciuttezza e maestria, ad esprimere una chiara e semplice espressione della funzione (contenere posta e stampe, infilabili in orizzontale). Il concept si ispira dichiaratamente alla Toronto Subway: dalle parole … Continua a leggere