Sou Fujimoto: Jap next generation

Sou (Sosuke) Fujimoto, classe 1971, sconosciuto pressoché in tutto l’occidente (anche se ha già tenuto lo scorso 25 settembre una lecture al NAI – Netherlands Institute of Architecture di Rotterdam: gli olandesi sono sempre qualche passo avanti…) diventerà probabilmente molto presto uno dei più importanti architetti del Sol Levante e non solo. Una delle sue caratteristiche più interessanti è il … Continua a leggere

Spacelab® su Architecture Page

Spacelab Architecture è stato pubblicato su Architecture Page. La testata web internazionale con milioni di visitatori al mese, che pubblica i progetti delle più rinomate firme di architettura del pianeta (da OMA a Zaha Hadid, da Mecanoo a Fuksas) ha avuto l’ardire di inserire anche il nostro studio. Speriamo vivamente di essere all’altezza.

Nel nido di Herzog&DeMeuron

Avevamo già parlato a suo tempo del nido d’uccello (o “bird’s nest”) di H&DM, il nomignolo con cui è meglio conosciuto lo stadio olimpico nazionale di Beijing, teatro lo scorso agosto delle superbe manifestazioni di apertura e chiusura dei giochi olimpici del 2008, oltre che delle principali gare di atletica. Gli appassionati di architettura di tutto il mondo che non … Continua a leggere

Hector Serrano e il redesign dell’oggetto comune

  Può essere riprogettato un tovagliolo di carta usa e getta? Hector Serrano (product-designer e non solo con sede a Londra) è convinto di sì, e firma per Worldwide “Napkins”, una furbissima reinterpretazione di un oggetto quotidiano, reso straordinario da una semplice stampa.   Lo stesso Hector Serrano qualche tempo fa ridisegnava il souvenir rendendolo assai meno kitsch con “Reduced … Continua a leggere